Centri diurni per minori, Progetti sociali, Formazione e Volontariato

GRADUATORIA SERVIZIO CIVILE NAZIONALE 2018

Cognome Nome

1-Morelli Elisabetta

2-Rigatelli Valentina

Silvestri Luca

Silvestri Elisabetta

Castaldini Lucia

Olivito Simone

Fila Matteo

De Boni Michela

Abrignani Ginevra


accedere alla seguente pagina per ottenere tutte le informazioni direttamente dal sito Ufficiale del SCN 
 http://www.serviziocivile.gov.it/menusx/bandi/selezione-volontari/2018_bandovolordinario.aspx

 

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

TITOLO DEL PROGETTO: CENTRIAMO

SETTORE e Area di Intervento: Educazione e Promozione culturale. Area: 01 centri di aggregazione

OBIETTIVI DEL PROGETTO: Costruire cittadinanza attiva, responsabile del bene comune e competente sui temi educativi e sociali

Obiettivo generale:

apprendere il lavoro dell’Educatore nelle molteplici sfaccettature, difficoltà e professionalità

necessarie, acquisendo maggior consapevolezza sui temi specifici dell’educazione dei Minori a rischio e degli interventi educativi necessari.

Sperimentarsi nel lavoro di divulgatore e ricerca fondi, creando eventi o situazioni nuove in cui il Germoglio possa uscire sul territorio sia per farsi conoscere che per raccogliere fondi.

per l’Organizzazione:

incrementare sempre piu la rete di persone, servizi e istituzioni del territorio che ruotano attorno ai Minori

Obiettivi specifici per ragazzo/a:

- accrescere competenze relazionali

- acquisire capacita osservativi

- acquisire capacita lavorative necessarie per un inserimento in una organizzazione di volontariato

- imparare modalità di intervento educativo

- acquisire capacita di supporto scolastico

- imparare gestione del gruppo

- accrescere competenze lavorative sia in autonomia che in gruppo.

Obiettivi specifici per l’Organizzazione:

- acquisire maggiori competenze di gestione del personale

- accrescere capacita organizzative interne

- avere al proprio interno uno sguardo “esterno” che sappia essere portatore di critiche costruttive

 

CRITERI DI SELEZIONE:

Si utilizzeranno i criteri proposti dall’UNSC

POSTI DISPONIBILI e SEDI DI SVOLGIMENTO:

2 posti, senza vitto e alloggio

Via Antonio Spagnolo 6, 37139 Verona

Via Reginaldo Pole 1, 37139 Verona
 

ATTIVITÁ D'IMPIEGO DEI VOLONTARI:

Partecipazione agli incontri d’equipe, riunioni di progettazione, programmazione, monitoraggio, verifica delle attività.

Incontri periodici con l’O.L.P. e con le altre figure coinvolte nella realizzazione del progetto, per verificare l’effettivo raggiungimento degli obiettivi personali e del servizio

Cura assistenza ed affiancamento ai minori accolti nei Servizi per le attività quotidiane:

- esecuzione dei compiti scolastici;

- organizzazione dei giochi da tavolo o di attività motoria;

- preparazione della merenda o dei pranzi o cene.

Supporto al personale addetto agli interventi educativi

Supporto alle attività di informazione e comunicazione con tutti gli utenti, sia destinatari che beneficiari dei servizi, per la promozione del Servizio Civile

 

EVENTUALI REQUISITI RICHIESTI: Flessibilità oraria e disponibilità al rapporto con ragazzi/e in difficoltà relazionale.

Sarà possibile richiedere ai volontari impegnati in servizio civile la disponibilità a trasferte giornaliere (Gite) o settimanali (Vacanze estive o invernali) quindi al pernottamento ed a trasferimenti con il riconoscimento dell’orario in eccesso effettuato senza oneri economici a carico del volontario

Riservatezza nel trattamento delle informazioni relative alla privacy delle persone e dei servizi

CONDIZIONI DI SERVIZIO ED ASPETTI ORGANIZZATIVI:

Numero ore di servizio settimanali dei volontari: 30

Giorni di servizio a settimana dei volontari: 5

CARATTERISTICHE CONOSCENZE ACQUISIBILI:

Acquisizione di competenze per lavorare nei centri educativi, nei centri estivi e in progetti che coinvolgano famiglie e minori.

Possibilità di lavorare accanto ad un progettista.

Acquisizione di competenze di base per il lavoro in gruppi, team o equipe.

Attraverso l'attività espletata durante l'anno, il volontario avrà modo di:

 approfondire le proprie conoscenze in merito al disagio sociale;

 rendersi consapevoli di quanto il semplice mettersi in relazione e lo stare in ascolto dell'altro, colto in un particolare momento di fragilità, abbia già un valore terapeutico;

 implementare la consapevolezza, delle proprie potenzialità e abilità, nonché il senso di responsabilità in quanto parte di un’azione educativa di carattere collettivo;

 acquisire maggiori competenze relazionali e professionali, in quanto a contatto con personale ed operatori di enti pubblici, scuole, associazioni ecc.;

 imparare a lavorare in equipe, attraverso il confronto quotidiano con i responsabili e gli educatori della comunità;

 apprendere nozioni amministrative, contabili e di gestione del budget di spesa tipico di una struttura comunitaria, grazie al contatto periodico con il personale della sede amministrativa che gestisce tale ambito;

 acquisire nozioni inerenti la prevenzione rivolta alla progettazione ed alla realizzazione di interventi che coinvolgono giovani e studenti, (acquisizione di informazioni, divulgazione di materiale informativo ecc.);

 approfondire le proprie conoscenze tecnologiche, nell'uso del personal computer, programmi per la consultazione di Internet;

 acquisire le competenze necessarie alla gestione di comunicazioni e colloqui telefonici rivolti ai ragazzi accolti e alle loro famiglie.

 Conoscenza del funzionamento interno e dei meccanismi di lavoro di una associazione Onlus, anche in relazione alle dinamiche che si instaurano tra volontari dell’associazione e personale dipendente.

 

Le competenze e professionalità acquisite dai volontari durante l'espletamento del Servizio Civile, certificabili e valide ai fini del CV, saranno riconosciute dal dall’Associazione Il Germoglio Onlus proponente il progetto di Sevizio Civile

FORMAZIONE SPECIFICA DEI VOLONTARI:

Il Primo soccorso (Decreto Legislativo 81/08 e DL 388/03): teorie e tecniche per un primo intervento in caso di incidente o malore (12 ore)

 Informativa sui rischi connessi all’impiego di volontari del S.C.N. ( 12 ore)

 Strumenti dell’osservazione e raccolta dati (la ricerca azione, osservazione partecipata, le procedure e la modulistica per organizzare il lavoro (3 ore);

 Il contesto territoriale e le nuove povertà: i NEET, i Drop Out, gli Esodati, i Padri Separati e le Famiglie monogenitoriali (4 ore)

 Tecniche dell’animazione ludico-espressive: i giochi di ruolo, i giochi cooperativi e l’animazione teatrale e i laboratori artistici e arteterapici (6 ore)

 Il ruolo del volontario: motivazioni e gestione emotiva (5 ore)

 Il lavoro per progetti: strumenti, tecniche e supporti (5 ore)

 Studio di casi (10 ore)

 Problematiche dell’infanzia e dell’adolescenza (10 ore)

 Preparazione incontri di sensibilizzazione pubblici (5 ore)

 

CHI SIAMO
CENTRI DIURNI
CENTRO APERTO
PROGETTI E INIZIATIVE
SERVIZIO CIVILE NAZIONALE 2018
PROPOSTE FORMATIVE
SPORTELLO GENITORI
PROGETTI CONCLUSI
CONTATTI
Se avete feedback su come possiamo rendere il nostro sito più consono per favore contattaci e ci piacerebbe sentire da voi.
Site Map